Presentazione LOCANDINA XI edizione Festival della Fiaba_ Daniela Alfarano

9 Giugno ore 18:30 - 20:30Gratuito
Caricamento Eventi
DOMENICA 9 Giugno ore 18:30
APERITIVO DI PRESENTAZIONE Locandina XI edizione
alla presenza dell’artista DANIELA ALFARANO

Ogni anno il momento della presentazione della locandina è attesissimo.

I primi 10 che arrivano come da tradizione riceveranno la locandina autografata dall’artista. DANIELA ALFARANO sarà in uno spazio dedicato del giardino per autenticare ed autografare le locandine realizzate in tiratura limitata.

Nicoletta Giberti presenterà la prossima edizione del Festival della fiaba il cui tema è ANIMA dando indicazioni sulle luminose presenza che quest’anno ci accompagneranno nelle giornate di Settembre. 5-8 settembre 2024… raccontando come è nata l’idea dell’immagine di locandina che da sempre è in dialogo con gli eventi del Festival.

James Hillman ci parla così del tema che quest’anno abbiamo deciso di indagare: “Per anima io intendo, prima di tutto, più che una sostanza, una prospettiva, più che una cosa in sé, una visuale sulle cose.

Questa prospettiva è riflessiva; essa media gli eventi e determina le differenze tra noi stessi e tutto ciò che accade. L ’anima si  dimostra un fattore indipendente dagli eventi nei quali siamo immersi. Non posso identificarla con nessun’altra cosa, ma non posso neppure afferrarla da sola, isolata dalle altre cose, forse perché è simile a un riflesso in uno specchio fluido, o alla luna che trasmette soltanto luce non sua. Ma è proprio l’intervento di questa peculiare e paradossale variabile che da all’individuo il senso di avere o di essere un’anima. Malgrado tutta la sua intangibilità e indeterminatezza, l’anima possiede una elevatissima importanza nelle gerarchie dei valori umani, spesso anzi viene identificata con il principio vitale o con lo stesso principio divino.”

Daniela Alfarano ( 1976 )
Nel 2006 ha inizio la sua attività espositiva. Ha allestito mostre personali a Rotterdam, Amsterdam, Francoforte, Bologna, Modena, Milano, Pietrasanta, Roma e New York.
Personali recenti – Biblioteca Classense – MAR Ravenna – “Ascoltare Bellezza”, Fondazione Mudima Milano “Come un pensiero leggero”, Stiftung Kloster Dalheim Lichtenau ( D ) “Licht und dunkel”.
Nel 2019 all’interno degli spazi della Fondazione Mudima Milano espone “Un giorno raccoglierò le mie piume e volerò via”, una parete composta da 181 disegni.
Nel 2020 partecipa alla importante ricognizione sull’arte contemporanea italiana presso il Museo Municipal Urbain Cabrol Villefranche ( F ) “Le face autre de l’autre face” dove ripropone l’esposizione dell’anno precedente. Nel 2021 sempre presso la fondazione Mudima una collettiva sul disegno “Evidence of Contemporary Paper” a cura di Davide di Maggio. Sempre nello stesso anno entra nel cartellone del Festival della Filosofia esponendo le sue opere all’interno della chiesa Santa Maria della Pomposa a Modena. Per l’occasione è stato editato un libro da Arnoldo Mosca Mondadori dal titolo “Emblemata” con testi di Beatrice Buscaroli, Davide Rondoni e Paolo Trioschi.
Ha sviluppato negli anni un’intensa attività espositiva presso musei e spazi sacri, in particolare ha esposto al Museo Diocesano di Milano, e una sua opera è permanente nella Chiesa della Misericordia a Pietrasanta.
Ha partecipato alla Biennale del Disegno di Rimini nell’edizione 2016.

ore 18:30Presentazione a seguire aperitivo 

EVENTO GRATUITO _PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA chiamando il 329 8940843

Dettagli

Data:
9 Giugno
Ora:
18:30 - 20:30
Prezzo:
Gratuito
Categoria Evento:

Luogo

Filatoio
via De' Bonomini, 61/63
Modena, 41121 Italia
+ Google Maps
Phone
+39 329 8940843
INFO E PRENOTAZIONI

Il Filatoio è un circolo culturale affiliato ad Arci, l’ingresso a tutte le nostre attività è riservato ai soli soci e su prenotazione chiamando il numero +39 329 8940843.

SEGUICI SU
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

    © Associazione Culturale FESTIVAL DELLA FIABA – via De’ Bonomini 61/63 – 41121 Modena – C.F. 94184280363 / P.I. 03672560368 | All rights reserved | Privacy policyCookie Policy

    art and design: doppiospazio